21 marzo 2010

scherzi di primavera

Vivendo in campagna e sostenendo l’agricoltura biologica, ho sempre fatto il compostaggio. Ma da quando sono arrivata in questa campagna ho modificato la tecnica. Ho notato subito una bella e confortante presenza di lombrichi i quali, si sa, sono sempre molto affamati e affaccendati. Così, anziché fare una grande buca da coprire ogni 6 mesi, sono passata a piccole buche che ricopro subito dopo aver sotterrato i rifiuti vegetali. Avevo stipulato un vero e proprio accordo con le colonie di lombrichi in giardino: io sotterro tutto l’organico e gli do da mangiare, loro arieggiano il terreno e mi restituiscono prezioso humus. Tutto questo avveniva con una velocità incredibile ed è’ andata benissimo fino a qualche giorno fa quando, osservando il giardino dalla finestra, ho visto delle buche un po’ grandi, esattamente in prossimità dei cumuli sotterrati, e tutti i resti alla rinfusa!


Che èèèèè??? I lombrichi hanno dato una festa????


Sono stata un bel po’ a rimuginare sull’origine di quelle buche, potrebbe essere stato qualunque animale vegetariano ma poi, l’indomani all’alba, ho visto un leprotto e ho capito.


Sia chiaro, di qualunque animale si tratti, può prendere le mie bucce di mela e farne ciò che vuole…A questo punto forse i lombrichi si sentiranno traditi ma io sono contenta di sfamare i leprottini, anche se non mi danno concime!

Buona primavera a tutti!


12 commenti:

guglielmo ha detto...

Che carino il leprotto. La tecnica del compostaggio si sta diffondendo. Da noi forniscono delle "campane" di plastica con coperchio sopra e aperte sotto nelle quali buttare i rifiuti vegetali, la ramaglia (spezzettata) e l'erba anche e poi si mette un piccolo strato di terra. Nel giro di tre mesi di può da uno sportello sotto togliere dell'ottimo umus da usare per rinvasi. Si può ovviare a questo spreco di plastica facendo un semplice recinto con 4 pali e della rete metallica e poi coprirlo con un coperchio qualsiasi. Si mette dentro il materiale organico man mano e si lascia "maturare". Ciao

Angelo azzurro ha detto...

Questo poi, è troppo bello! Come si fa a non intenersi?
Porta pazienza, va!

Arnicamontana ha detto...

la foto del leprotto è presa da google, non l'ho fatta io! ma la tenerezza non cambia :-)

guglielmo: anche qui il Comune distribuisce quelle compostiere a chi vive in campagna, alcuni miei amici non si sono trovati bene non ricordo per quale motivo e sono tornati al vecchio sistema...

la signora in rosso ha detto...

Ospite inatteso ... ma gradito direi.
Come ti invidio.

marina ha detto...

io sto con il leprotto
quando svaso devo difendere i lombrichi dalle gatte che tendono a considerarli giocattoli
marina

giardigno65 ha detto...

che bello ! beata te, io ieri ho visto un talpone attraversare di corsa e buttarsi nel fiume !

pino ha detto...

Che meraviglia!!!..quasi quasi t'invidio!!!!!!... ;-)

giulia ha detto...

Imparo sempre qualcosa da te... Bellissimi i leprotti, sono animali che adoro. Mi chiedo spesso quali animali non mi piacciono (forse i lombrichi???).
Un abbraccio di cuore

lodolite ha detto...

il leprotto vince, è troppo favorito, la tenerezza è tutta per lui.
ciao simona

lodolite ha detto...

P.S. l'operazone del compostaggio la potrei fare in un balconcino grande come tavolo da pranzo?
grazie simona

amatamari© ha detto...

Ah un leprotto, e poi è risaputo che da cosa nasce cosa, anzi tanti cosini dalle lunghe orecchie...
:-)
Vabbè, ci saranno molte buche: al limite puoi sempre trasformare il tuo giardino in campo da golf...
:-)

Arnicamontana ha detto...

simona, se ripassi: scusa il ritardo, certo che puoi fare compostaggio anche nel balcone! Da poco mi hanno parlato di un video su youtube che racconta la tecnica passo dopo passo (però io non l'ho ancora guardato). So che esistono addirittura compostiere da interni, quindi...tutto è possibile!