28 febbraio 2009

...di fiore in fiore...

Era primavera, sempre.


Quando le prime giornate di sole deciso sembrano ricordarti di avere un corpo, tenuto nascosto e soffocato dalle coltri invernali.

Qualcuno va via sbattendo la porta

Qualcuno lascia la porta socchiusa e tanti pezzetti di cuore

Sparsi qua e là

Chi resta, alfiere di una scacchiera vuota, Resta.

Indomito.

Ad osservare quel vuoto senza cercare di riempirlo.

Va bene così.

Chi resta è come il fiore dell’albicocco:

deliziato di esserci passando inosservato.

Chi mai ha scritto odi e versi al fiore dell’albicocco?

Fiori rosa fiori di pesco. Fiori d’arancio. Fiori di mandorlo. Fiori di ciliegio per i giapponesi…


Il fiore dell’albicocco è fiero di esistere e resistere,

insieme agli altri, nella sua bellezza solitaria


12 commenti:

Lara ha detto...

Carissima Arnicamontana, quanto sai emozionare tu con lo splendore delle tue parole!
Sei una grande scrittrice...

Ti abbraccio, commossa.

Lara

Angela ha detto...

Baci, fiore di albicocco!

giorgio ha detto...

Quest'anno mangerò tante albicocche e non potrò non pensarti, ogni volta, ad ogni frutto. Non sarai sola!
Viva le albicocche.

Ally ha detto...

...parlo all'Alfiere:
'sicuro sei fiero di esistere e resistere, il dolore lo puoi tener chiuso dentro di te, anzi, puoi farne baluardo di vita. Ma sei certo che...'deliziato di esserci passando inosservato'..? Spesso si pecca di grande egoismo senza rendersene conto e tutti i fiori avranno la loro identità solo quando tutti sapranno riconoscere la propria fragilità.
Perdona una interpretazione personale di un 'vivere' che va al di là della lirica ma che sente la necessità che sia davvero primavera.
Con stima
A.

Anonimo ha detto...

Spero di non spezzare la poesia che si avverte in questa pagina, la delicatezza...un leggero profumo...ma mi inviti a nozze!
Bisogna fare qualcosa per il fiore di albicocco :-)che non si senta trascurato rispetto agli altri fiori di battistiana memoria e altri... :-)
Su quel ramo, protervo sboccia un fiore di albicocco.
Se non fosse così bello sembrerebbe quasi un po’ farlocco!
Su quel ramo ora Angela, tende la sua graziosa mano,
anche se nessun poeta gli ha mai dedicato un verso sovrumano.
Ma, ad un interrogativo, così carico di dolcezza
Come non rispondere con tanta tenerezza?
Non sia mai, che un così bel fiore
Venga privato di una dedica che viene dal cuore…
E allora per il fiore di albicocco
Un leggere soffio e un bacio con schiocco!
DEMENZIALE :-))
un abbraccio fortissimo...Giovanna :-)

Arnicamontana ha detto...

Per tutti: non credevo di parlare di me scrivendo del fiore dell'albicocco! Eppure tutti lo avete pensato...(davvero interessante!)

Giovanna, ti ringrazio per lo sforzo demenziale in rima ah ah ah!!!;-)

Anonimo ha detto...

Eh noooo io non ho pensato che ti riferissi a te...Ora non montarti la testa! E che diamine...donna piuma e donna fiore d'albicocco no...Perchè se fiore tu sarai, io albero diventerò :-)))))

Anonimo ha detto...

ehmmm ho dimenticato di firmarmi...GIOVANNA :-)))

Lucia ha detto...

Mi rubi i pensieri.........
Guardavo i miei alberi...e pensavo proprio alla bellezza dei loro fiori (e al fatto che quest'anno non sono riuscita a potarli, SGRUNT!)...e alla bellezza dei frutti che verranno...e che mia figlia ancora trasformerà in opere d'arte, come solo i bambini limpidi sanno fare (ricordami di mostrarti le foto...)

Torno ad immergermi nel profumo di spezie persiane..... ;)

progvolution ha detto...

unisco il mio pensiero al fiore dell’albicocco
Sussurri obliqui

marina ha detto...

grazie car amica, d'ora in poi porterò sempre nel cuore il fiore di albicocco
marina

Anonimo ha detto...

A'...che bello questo che hai scritto! Finalmente ho ripescato la connessione e vado a leggermi tutto quello che mi sono persa! Però quel fiore di albicocco un pò sei tu!Abbracci, Lunastorta