29 dicembre 2009

di bilanci, desideri e propositi

Non so se ricorderò questo 2009 come l’anno della Grossa Crisi, o come quello del record delle morti in carcere, oppure come l’anno in cui la politica ha coniato un nuovo linguaggio (sempre più lontano dalla politica) e inneggiato, nel bene e nel male, al corpo dell’Imperatore.



Sicuramente cercherò di conservare la memoria di quei grandi che si è portati via…


Ricorderò il 2009 perché l’iperico è fiorito a maggio mentre i tigli hanno tardato la fioritura, perché è mancato il piccolo Greg e perché gli olivi hanno riposato. Lo ricorderò per le alluvioni e gli incendi. E per il terremoto in Abruzzo.

Lo ricorderò per la stanchezza che mi ha portato e le piccole paure che HO PAURA di veder crescere.


Lo ricorderò come un anno misero misero di buone notizie, che c’erano…ma chi le sentiva più?


In questo anno trascorso ho seminato e raccolto, nella terra come nella vita. Non ho mancato di commettere errori, di quelli che dovrebbero dare la possibilità di crescere… Come essere umano ho sbagliato e, come tale, ho anche subìto. Ho ricevuto doni e ho potuto farne. La vita è riuscita a smentirmi ancora tante volte, e certe volte mi è piaciuto un sacco.



Vorrei, in questo nuovo anno, poter avere meno pazienza e coltivare invece altre virtù.


Ancora, questo 2009 lascia in eredità a chissà quanti altri anni a venire un dubbio che mi accompagna: quanto sono capace di uscire da me?

Questo cercare di capire se stessi per capire meglio gli altri non mi convince più…non funziona.

Il rischio resta sempre quello di concentrarsi troppo su di sé.


Ma con quanta leggerezza invece ho potuto godere spesso anche, e soprattutto, delle piccole cose, che non hanno pretese e stanno comode come sassolini in una tasca. Le cose semplici ancora una volta mi hanno fatto apprezzare le mie giornate, anche quando ho smarrito il mio tempo, quando sono stata fraintesa e ferita, quando gli altri erano troppo, quando tutto intorno era incomprensibile…è stato il ricongiungimento con le piccole gioie a placarmi.


Per il nuovo anno ho un desiderio e dei propositi che ormai da tanto si rinnovano


Desiderio:

Riconoscere gli altri fuori da sé e lo stesso poterli contenere

[da: Mara Cerri: A una stella cadente, Orecchioacerbo, c2007]


Propositi:

Amare. Essere amati. Non dimenticare mai la

propria insignificanza.

Non assuefarsi mai all’indicibile violenza

e alla grossolana disuguaglianza della vita intorno a te.

Cercare la gioia nei posti più tristi.

Inseguire la bellezza fin dentro la sua tana.

Non semplificare mai le cose complicate e

non complicare mai le cose semplici.

Rispettare la forza, mai il potere.

E, soprattutto, guardare. Cercare di capire. Non distogliere mai lo sguardo.

E mai, mai dimenticare.

[da: A. Roy, Il dio delle piccole cose, Guanda, 2001]


Buon anno nuovo a tutto il mondo :-)

disegni: ©Arnicamontana

14 commenti:

marina ha detto...

Chissà che cosa consideri errori fatti. Secondo me non sono a danno di altri, sono pronta a scommetterci
Meno pazienza mi pare un buon proposito. Coltiva l'impertinenza e un po' di egoismo difensivo
abbracci e auguri, marina

Angelo azzurro ha detto...

Desiderio e propositi nobili e legittimi. Ti auguro di vederli realizzati, di cuore.
Buon 2010!

giovanna ha detto...

Ricorderò quest'anno per le morti nella mia famiglia...per i tradimenti, per gli abbandoni subiti, per i silenzi corrosivi,per tutto il male ricevuto...per l'odio e la malvagità e l'ipocrisia che ho respirato...scorderò il bene che ho fatto e metterò la parola fine a quest'anno senza nessuna buona aspettativa per il nuovo che sta bussando alle porte e con lo sgomento di non avere UN solo bel momento da ricordare!
Un abbraccio Arnica!

pino ha detto...

...Che sia migliore in ogni cosa!!!
Auguri

lodolite ha detto...

ottimi propositi perciò auguri!
ciao simona

SILVIA ha detto...

ciao ogni bene per l'anno nuovo....forza, coraggio, amore non ti manchino mai, bello se pensi agli altri,
unite....

desaparecida ha detto...

splendidi desideri
bellissimi propositi.

Un abbraccio di cuore delicato per la tua sensibilità!

PS=Il micio nel palmo della mano è dolcissimo!

guglielmo ha detto...

Teneri e pieni di fantasia i tuoi disegni , sembrano quelli di una bambina e forse questo è il miglior augurio: che continui a guardare con occhi da bimba...

ciao

guglielmo

jon ha detto...

E' stato un anno di imprevisti e abbandoni...
Un incidente avvenuto in giugno ha modificato tutti i miei progetti per l'anno che sta terminando. Ho dovuto fermarmi per diversi mesi, mesi nei quali ho potuto mettere a fuoco molte cose e definirne altre; purtroppo, l'incidente mi ha costretto a molte rinunce,ho dovuto abbandonare la moto, mia passione fin dalla gioventù, ho dovuto abbandonare il volo, grande risosrsa della mia vita, ho dovuto ridurre o terminare molte attività sportive che amavo... ma ci sono ancora, e per questo devo essere grato, esisto, quando potrei non esistere più e più potrei lamentarmi per quello che non posso più fare, invece devo ringraziare per tutto quello che ancora posso essere, fare e dire...
Sereno nuovo ciclo... ^__^ Jo

amatamari© ha detto...

Un augurio di nuovo anno a te ed al mondo che racchiudi: possa il 2010 sorriderti e regalarti nuovi colori, presenze, verità.
:-)

la signora in rosso ha detto...

prendere dal vecchio anno solo le cose buone, le brutte dimenticarle....per il nuovo anno solo sogni da realizzare...un abbraccio

Carmen ha detto...

Ho scoperto da poco il tuo blog, quante cose in comune abbiamo!
Ti auguro un 2010 sereno e anche ricco di momenti di gioia!
Carmen

giardigno65 ha detto...

grandissimi auguri !

giulia ha detto...

Quando i momenti non ci permettono di guardare "in grande" dobbiamo guardare "il piccolo" e forse è proprio il piccolo a regalarci sorprese.
Tu sei una bella persona e questo sarà forse "piccolo" se lo guardo nel mondo, ma non per me e per chi ti legge.
Un abbraccio e ancora buon anno