3 maggio 2009

...una chimera che nasce e risplende...


“Dì, papà, cos’è la morte?”


-Un errore, una casa in cui ci si addormenta,

un vecchio malinteso,

un cane stanchissimo che dimentica il suo dolore

sdraiandosi felice accanto a un fuoco una bella sera.


“Dì, papà, cosa sono gli uomini?”


- Sono principi, mendicanti e pazzi,

artisti e poverelli,

lupi e agnelli,

piccolissime cose fragili e mirabili

che un nonnulla basta a vincere,

montagne eterne dove nascono i ruscelli


“Dì, papà, cos’è la vita?”


- Una bella avventura, un gioco di mano senza il villano,

una chimera che nasce e risplende,

un arancio dalle radici profonde, un viaggio immobile

che incanta e ci cambia.


da: Il mondo senza bambini e altre storie, Philippe Claudel, Milano, Salani, c2009


8 commenti:

progvolution ha detto...

metafore esaustive perchè evocative di significati che devono essere completati da chi le riceve
Sussurri obliqui

lalia ha detto...

Quante armoniose contraddizioni. Bei versi!

rom ha detto...

La morte, gli uomini, la vita.
Successione di domande casuale?
Forse.
Forse no.
Allora, il bambino che chiede insegna al padre che capito il segreto della morte si incontrano gli altri esseri umani, e con loro si vive il viaggio immobile che incanta.

amatamari ha detto...

Splendido!

la signora in rosso ha detto...

la morte-un malinteso,
gli uomini- montagne eterne dove nascono i ruscelli
la vita -un viaggio immobile
splendide metafore!
Ciao, buonanotte

forsenonstotroppobene ha detto...

...mi racconti ancora un'altra storia?....

:)

marina ha detto...

da qualche settimana, anzi dal terremoto e dopo aver sentito alla televisione dall'altra nonna che erano morti tanti bambini, Tommaso parla della morte. Dice di aver paura di morire. Che i bambini debbano "pensare" la morte è una cosa atroce.
e mi fa incazzare
marina

Dona ha detto...

Ciao Arnica... e' una domanda che ci si pone da adulti nella stessa maniera che in cui lo fanno i bambini.
Pensa... in un certo senso pure io ho parlato di cos'e' la morte da me un po' alla mia maniera.. riflettendo cosa di frivolo pure puo' portare :-)
Un caro saluto
Dona

Che ne dici se mettessimo assieme le nostre risorse? Tu i disegni e io le favolette per i bambini e anche quelli che oramai non lo sono piu'?
Fammi sapere, io qualcosa in mente ce l'avrei

Ciao ciao
Dona