1 gennaio 2008

Silenzi


I massi granitici della Gallura mi hanno sempre fatto un effetto particolare. Un misto di inquietudine e di fascino…Ogni volta che mi imbatto in questa espressione della natura sento un senso di appartenenza, come se io fossi stata lì, presente, al formarsi di quella roccia, come se sentissi sul mio viso il forte vento di maestrale che leviga, addolcisce lo sguardo, plasma un profilo. E ispira coraggio. Ma soprattutto, quando si è disposti a lasciarsi attraversare dalle emozioni, ti fa sentire in armonia col mondo intero.
E così, in questo silenzio di vento, di corbezzoli e lentischi ed eriche, in questo silenzio magico pensavo, per il nuovo anno, che mi sarebbe piaciuto se - come si è arrivati ad una moratoria sulla pena di morte - pian piano si giungesse ad una moratoria su TUTTE le guerre. Che la guerra come principio venga proprio bandita. E già che non bisogna mai rinunciare ai sogni, io questo sogno me lo permetto! Buon anno a tutto il mondo

1 commento:

Ally ha detto...

La natura da sempre è amica dell'uomo, anche quando impervia e pare contro, ha in serbo doni per lui. L'uomo è un animale molto strano a volte, combatte la natura e vuole piegarla al suo fare, così come prevarica sugli altri uomini per assoggettarli al suo volere, con le guerre. Considerare che è solo un passaggio, dell'uomo in vita in questo mondo, sarebbe il primo passo per il rispetto intorno e verso il proprio simile.
Abbasso le guerre tutte!
Con affetto A.

P.S.
Hai presenze naturali intorno che sono veramente invidiabili